Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘striscione’

Annunci

Read Full Post »

Taranto-Nocerina di Coppa Italia, i tifosi molossi incuranti della scarsa rilevanza dell’incontro giungono in buon numero allo Jacovone. Con loro qualche vessillo rossonero e la pezza che ricorda un amico scomparso: Enzo.

Anche questa volta lo stadio di Taranto è teatro di scene surreali. I tifosi campani abbandonano il settore e vanno via dopo che le forze dell’ordine impediscono loro l’esposizione dello stendardo dedicato ad Enzo.

L’episodio ricorda quanto accaduto proprio ai sostenitori del Taranto qualche giorno fa, multati per aver esposto uno striscione in ricordo di Antonello, tifoso tarantino scomparso.

Ci siamo stancati anche di commentare notizie del genere, ma non possiamo esimerci dal pubblicarle.

Antonello ed Enzo perdonate loro, perchè non sanno quello che fanno!

Read Full Post »

COSENZA (8 dicembre) – Costretti a disertare lo stadio per decisione del Casm, che ha fatto disputare il derby di seconda divisione Lega pro Cosenza-Catanzaro (finito 0-0) senza tifosi ospiti, tre catanzaresi hanno voluto ugualmente stare vicini alla squadra e per farlo hanno sorvolato lo stadio San Vito con altrettanti ultraleggeri e gettando in campo una sciarpa giallorossa. I tre sono stati però fermati dalla polizia e portati in Questura per l’identificazione e la loro posizione è ora al vaglio degli investigatori.

Una legge, infatti, vieta il sorvolo di luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive, ma il mezzo utilizzato (un ultraleggero) rende necessario capire se la norma sia applicabile anche a questi velivoli dotati di motore e di una vela per il volo ma senza struttura metallica.

Il «volo» è avvenuto nell’intervallo della gara. I tre, con le vele gialle e rosse, sono passati sopra lo stadio e giunti sulla perpendicolare del centrocampo uno di loro ha fatto cadere una sciarpa, mentre gli altri due avevano uno striscione con la scritta «le aquile vi sovrastano sempre».

Quindi si sono allontanati. La polizia li ha seguiti raggiungendoli in un campo nelle vicinanze dello stadio dove sono atterrati e prevenendo anche un eventuale intervento dei tifosi cosentini. I tre sono stati portati in Questura per l’identificazione.

[ http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=37517&sez=LEALTRE ]

Un’azione d’annunziana da parte dei supporters catanzaresi, davvero l’immaginazione non ha confini.

Le giovani generazioni di cosentini e catanzaresi non avevano mai assistito ad un derby. Hanno sognato questa partita per un ventennio, hanno vissuto questa sfida solo nei racconti dei vecchi della curva. Erano diciannove anni che le due squadre non si affronatavano e questa attesa è stata delusa dal divieto di trasferta inflitto alla tifoseria catanzarese.

La curva cosentina ha comunque onorato il derby con grandi coreografie a cui si aggiunge quel  lampo giallorosso che ha  simbolicamente squarciato il  grigio cielo del calcio italiano, oscurato da leggi speciali e provvedimenti ottusi. Il volo delle aquile ha restituito a Cosenza e Catanzaro il vero derby, onore a voi!

Read Full Post »