Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘pay tv’

In vista delle festività pasquali, la serie A giocherà di sabato, fatta eccezione per la partita tra Reggina e Udinese, scandalosamente in programma il giorno di Pasqua.Di conseguenza la B, solitamente relegata al sabato, sarebbe stata a sua volta anticipata al venerdi.

Ma venerdi’ 10 sarà giorno di lutto nazionale, si svolgeranno i funerali per le vittime del terremoto in Abruzzo. La serie B, giustamente, si ferma!

Quando si recupererà questa giornata?L’unica volta in cui avrebbe avuto senso giocare di sabato, la Lega sempre più sottomessa alle pay tv, dirotta le partite a martedì. Non sia mai che la serie A perda qualche spettatore, televisivo ovviamente! Immaginate la beffa per le tifoserie impegnate in trasferta.

Non basta! Il calcio d’inizio è  previsto per le 19.00! Orario, solo apparentemente privo di  logica, scomodo per chi vorrà recarsi allo stadio e perfino per i teletifosi da poltrona, un target di pubblico difficilmente davanti alla tv alle sette della sera quando eredità e milionari si contendono lo share.

Ma nulla è casuale e il motivo di questo orario pedestre è presto detto:  martedì, in prima serata, c’è la Champions! Sebbene priva delle squadre italiane, la vecchia Coppa dei Campioni resta un contenuto “Premium” delle le pay tv!

Tradotto: i tifosi, ad esempio, dell’Avellino andranno a Brescia di martedi sera perchè a migliaia di km di distanza, il Chelsea ospiterà il Liverpool mentre il Barcellona giocherà a Monaco di Baviera!

Mah…

Annunci

Read Full Post »

La prossima giornata di serie A sarà la domenica del campionato spezzatino! Questo il programma: una gara alle 13 (Atalanta-Fiorentina), una alle 19 (Udinese-Inter), una alle 21 (Milan-Lecce) e sette gare alle 15.
Parliamoci chiaro, il calcio di inizio per tutti alle 15, sarebbe un’utopia visto lo strapotere televisivo. Ma una volta tanto vogliamo essere una voce fuori dal coro: a noi lo spezzatino non dispiace. O almeno è il male minore.
Meglio di domenica alle 13 che di sabato alle 18! Alle 19 è anche abbastanza comodo come orario, il posticipo serale ormai è un classico. Ben venga lo spezzatino purchè domenicale!
Alle 17 del settimo giorno, inseriremmo volentieri anche tutta la serie B anzichè relegarla al sabato con anticipi di venerdì e vergognosi posticipi di lunedi sera!
Se lo spezzatino non ci risulta indigesto, quello che appare davvero difficile da digerire sarebbe l’abbacchio di Pasquetta.
Non parliamo di battaglie animaliste ma della scandalosa proposta di giocare il derby di Roma il lunedì dopo Pasqua! Per fortuna la Lazio ha declinato l’invito, la motivazione ufficiale sarebbero gli  impegni di calendario che vedono i biancocelesti affrontare il sabato seguente un’altra gara di campionato. A noi piace pensare che una volta tanto il calcio non si sia piegato alle follie della pay tv e che Pandev, Zarate e compagni abbiano preferito una sana gita fuori porta!

Read Full Post »

Inter-Livorno, anticipo della 4a giornata di ritorno del campionato di serie A, in programma sabato 16 febbraio si giocherà alle ore 16 anziché alle 18: e questo per non sovrapporsi con gli altri due anticipi, Parma-Milan (ore 18) e Juventus-Roma (20,30).
Il derby Lazio-Roma del 19 marzo spostato dalle 20,30 alle 21,15!!!

Un’ulteriore spalmatura delle gare del campionato è prevista per il prossimo anno: una partita alle domenica a pranzo (ore 13) e  una al lunedì sera, come all’estero. Il turno di campionato potrebbe iniziare quindi nel primo pomeriggio del sabato e finire il lunedì notte. Per fortuna da noi non si parla ancora di partite giocate a Dubai, piuttosto che a Mosca, ma lo strapotere delle Tv è davvero devastante.

La Lega Calcio abbagliata dai soldi dei diritti televisivi sta letteralmente calpestando le abitudini decennali dei veri tifosi, quelli che a dispetto delle distanze e delle condizioni metereologiche affollano, o meglio affollavano, le gradinate degli stadi italiani. Si va sempre più verso un modello di fruizione dello sport tipicamente americano. A tutto ciò vanno aggiunti i problemi della repressione e del caro biglietti. Si parla di ricostruzione e ammodernamento degli stadi, ma in verità ne stanno progettando la chiusura!

Read Full Post »