Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘FIORENTINA’

Il pericolo si chiama ‘‘Schickeria’’. Il nome impronunciabile è quello di un gruppo di ultras del Bayern, appartenente all’estrema destra e considerato «ad alto rischio» dalla Questura di Firenze. Questi tifosi (che in Germania non possono entrare negli stadi perchè colpiti da Daspo) arriveranno a Firenze almeno in 200, privi di biglietto e con precedenti poco rassicuranti. Il 21 ottobre 2009 a Bordeaux, prima di una gara di Champions infatti, diedero vita a un pericoloso corteo che bloccò la città a suon di cori di stampo nazista. «Ma io non sono preoccupato» assicura il questore Tagliente, «conosciamo chi sono e cosa fanno, sappiamo come fermarli». Grande attenzione anche per un altro fan club, il ‘‘Red Munich’’, in arrivo col pullman dalla Baviera e anch’esso noto alle forze dell’ordine.

da: Violanews

Noi di Freedomforfans siamo come san Tommaso. Semplicemente non crediamo a nulla prima di aver verificato.

Abbiamo visitato il sito del terribile gruppo neonazista Schickeria e pur non conoscendo il tedesco non abbiamo faticato molto a capire l’orientamento di questo gruppo, apertamente schierato nelle campagne antirazziste tanto da dedicare all’argomento un’intera pagina del proprio sito.

Certo a parole sono bravi tutti, ma crediamo difficile pensare che ci troviamo di fronte ad un depistaggio…

Due sono le cose: o i neonazisti protagonisti delle marce su Boredeaux non appartenevano a questo gruppo, oppure a questo gruppo, particolarmente caldo, è stata affibbiata indebitamente una patente neonazista…

Annunci

Read Full Post »

Quando non è l’Osservatorio a dare indicazioni discutibili ci pensano i prefetti ad adottari provvedimenti quanto meno strani.

Parliamo di Fiorentina-Roma. Tra viola e capitolini più volte si sono registrati incidenti, proprio come durante l’ultimo incontro svoltosi al Franchi, nell’aprile 2009.

Sappiamo ormai come funziona: l’Osservatorio valuta i rischi legati alle manifestazioni sportive e dà indicazioni al Casms e alle autorità locali, che poi dovranno valutare le misure da adottare in virtù dei “suggerimenti” dell’Osservatorio.

Nonostante i precedenti e l’ulteriore criticità dovuta all’orario notturno di svolgimento della partita, l’Osservatorio dà il via libera ai tifosi romanisti pur ritenendo la gara a rischio. Leggiamo dalla determinazione dell’Osservatorio

Per l’incontro “Fiorentina – Roma” (serie A) considerato a rischio, il Comitato di Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni Sportive (CASMS) è invitato a valutare l’opportunità di suggerire provvedimenti volti a farli disputare con la partecipazione di entrambe le tifoserie, ma con restrizioni nella vendita dei biglietti.
Inoltre, gli organismi sportivi interessati e le Autorità di P.S. di Firenze e Roma sono invitate ad adottare, ciascuno per la parte di propria competenza le seguenti misure:
1. il rafforzamento del servizio di stewarding nelle attività di filtraggio e di controllo sistematico del documento d’identità nei settori a specifico rischio;
2. la contestuale implementazione dell’impiego di operatori di Polizia in appoggio agli steward, per le esigenze di filtraggio e controllo documentale;
3. controllo sistematico degli acquirenti dei tagliandi residenti nel Lazio;
4. adeguata campagna di informazione;
5. lo stretto raccordo tra i responsabili degli organi della Giustizia sportiva e dei servizi di Ordine Pubblico per l’attuazione di una compiuta attività cognitiva, che consenta di registrare tanto gli accadimenti quanto le misure organizzative pianificate ed efficacemente attuate dalla Società, prevedendo anche l’incremento da parte dell’Ufficio Indagini della F.I.G.C. degli ispettori presenti allo stadio “Franchi” di Firenze.

In linea con quanto determinato dall’Osservatorio il prefetto di Firenze Andrea De Martino a adotta una serie di limitazioni:

“per il settore ospiti e’ stata disposta la vendita di un solo biglietto, esclusivamente ai residenti della regione Lazio, e l’incedibilita’ del titolo. I tagliandi per tutti gli altri settori, ugualmente incedibili ad esclusione degli abbonamenti, saranno venduti ai soli residenti nella provincia di Firenze fino alle 19 di sabato 6 febbraio. Questi biglietti  potranno essere comprati solamente presso le rivendite della provincia di Firenze individuate dalla Questura e dalla Fiorentina Calcio. Infine e’ stato disposto il divieto di vendita dei tagliandi attraverso i siti internet”

Quindi i violenti risiedono tutti al di fuori dei confini laziali e della provincia di Firenze. Non saranno mica i cinesi che vivono a Prato i tifosi viola più scalmanati? E che dire dei pericolosissimi Roma club dell’Umbria e della Toscana!  Saranno sicuramente stati loro a picchiarsi le altre volte! O forse si temono attacchi kamikaze da parte dei turisti giapponesi che tra una visita al Duomo ed una agli Uffizi vorrebbero entrare al Franchi imbottiti di tritolo? E come la mettiamo con i tifosi viola residenti nel Lazio ai quali sarà concesso solo l’acquisto di tagliandi del settore ospiti? Ma soprattutto…

QUESTI DOVE LI METTIAMO???

Read Full Post »

E’ costato caro il gesto di un tifoso del Bologna che, durante l’incontro con la Fiorentina allo stadio Franchi di Firenze, nel settore ospiti si è calato i pantaloni e ha mostrato il sedere.

Il supporter del Bologna, identificato tramite le immagini delle telecamere a circuito chiuso, è stato denunciato per atti osceni. Non solo: per lui è scattato il provvedimento di Daspo, e per due anni non potrà frequentare impianti sportivi.

Il provvedimento gli e’ stato notificato in questura, al termine della partita, assieme alla denuncia per atti osceni.

Gesto sicuramente di cattivo gusto quello compiuto dal supporters bolognese ma ben due anni di Daspo ci sembrano quantomeno eccessivi. Non essendo un comportamento violento non capiamo il rischio per l’ordine pubblico di un atto goliardico simile.

Read Full Post »

Situazione paradossale a Firenze durante il prepartita di Fiorentina-Cagliari. I tifosi isolani non hanno creato grandi preoccupazioni a Firenze, durante le ultime stagioni, tuttavia, per le note vicende delle scorse settimane, sono stati tenuti lontani dallo stadio Franchi. Settore ospiti chiuso.

La decisione del Casms di vietare la vendita dei tagliandi per la gara ai non residenti in Toscana ha però generato una situazione di eccezionale imbarazzo. L’incasso, relativo all’incontro in questione, sarebbe stato devoluto a favore delle vittime del terremoto in Abruzzo e così diversi turisti, ovviamente non toscani, si erano recati allo stadio Franchi per godere di uno spettacolo calcistico e compiere contemporaneamente un’azione di solidarietà. Niente da fare, vietata anche la beneficenza!

Di seguito il comunicato ufficiale della Fiorentina

La Fiorentina comunica che, nelle ultime ore, si è verificata una situazione eccezionale: in considerazione del fatto che l’intero incasso sarà devoluto alle vittime del terremoto d’Abruzzo, molti tifosi viola si sono recati presso le biglietterie per acquistare i titoli d’accesso e dare il loro contributo. Purtroppo, per la gara di quest’oggi, sono in vigore alcune limitazioni del CASMS che impediscono la vendita dei biglietti ai non residenti in Toscana. La Fiorentina, nel tentativo di soddisfare l¹esigenze di coloro i quali hanno sostenuto un lungo viaggio per ragioni sportive ma anche di solidarietà, ha deciso di mettere a disposizione alcuni posti dello Stadio a titolo gratuito.

Read Full Post »

Si finge malato per andare allo stadio

19/03/2008 – Non ha resistito alla tentazione di andare allo stadio, sebbene fosse sottoposto a ‘Daspo’ fino al 2010.Cosi’ si e’ finto malato ed e’ andato a vedere la partita Fiorentina-Genoa, ma e’ stato scoperto e arrestato dalla Polizia. Protagonista della vicenda il 24enne Matteo Ahmed Nur, leader del disciolto gruppo ‘Firenze Ultras’ che ha comunicato all’Ufficio Anticrimine della Questura di non poter ottemperare all’obbligo di firma previsto dal provvedimento, per motivi di salute, e che avrebbe poi fatto recapitare la relativa certificazione. Il personale dell’Anticrimine pero ha immediatamente informato i colleghi della Squadra Mobile e della Squadra Tifoserie della Digos che, intuendo l’intenzione del giovane di voler soltanto aggirare la prescrizione per poi recarsi allo stadio, hanno avviato le indagini. In collaborazione con il Gruppo Operativo di Sicurezza gli agenti hanno esaminato le immagini riprese dagli specialisti della Polizia Scientifica e di quelle dell’impianto di video sorveglianza a circuito chiuso dello stadio Franchi, e hanno individuato il giovane all’interno del parterre della Curva Fiesole. Per non farsi identificare dalle telecamere, Nur ha cercato di coprirsi il volto con un cappellino e una sciarpa, poi rinvenuti nel corso della perquisizione domiciliare effettuata dagli investigatori della Questura. Il 24enne, che era stato sottoposto a ‘Daspo’ dal questore di Firenze, Francesco Tagliente, il 23 febbraio del 2007, e’ stato arrestato.

Leggendo la notizia sopra riportata, mi è subito balzata alla memoria, la scena di Fantozzi in cui, dopo essersi finto malato incontra il direttore generale galattico al circo…Non giustificando ma, al contempo, comprendendo il tentativo del tifoso viola di trasgredire il provvedimento DASPO a suo carico, ci si rende subito conto di un’estrema attenzione da parte della Questura fiorentina. In questo caso hanno colto il bambino con le mani nella marmellata, ma sorgono due domande : la stessa irreprensibilità ed efficienza è garantita sempre o solo nei confronti dei reati da stadio? E, soprattutto, ma ogni volta che un diffidato prende l’influenza, subisce questa procedura fatta di pedinamenti, perquisizioni domiciliari e smascheramenti?

Read Full Post »